VOV

278

Non ricordavo il sapore di questo liquore finché la mia amica Patrizia non me lo offrì esattamente un anno fa, mentre ci salutavamo per il suo trasferimento. Non lo ricordavo perché di fatto non lo avevo mai assaggiato prima, dato che da anni era ormai scomparso dalla vetrina dei liquori di mia madre e prima ancora da bambina sarebbe stato impossibile provarlo.

Cucinalkemika liquore vov

Preparare questo liquore mi ha fatto abbandonare completamente l’immagine stereotipata che ne conservavo quale preparato corroborante per le fredde serate invernali. Lavorare il suo colore oro è stato incredibile quanto sentirsi come un’alchimista o meglio, come un abile orafo abruzzese che scioglie il metallo e lo ricama in fili sottili realizzando splendide filigrane intrecciate.

Se vuoi prepararlo anche tu leggi il mio racconto e la ricetta su  Taste Abruzzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Cucinalkemika
Laboratorio di pensieri tramutati in cibo
by Annarita Delli Compagni
© Copyright 2020. All rights reserved.
Close