skip to Main Content

Uva sotto spirito

Quando ho scelto di proporre questa ricetta di casa, della quale ho un ricordo bellissimo, ho subito cercato di capire quale uva fosse la più adatta chiedendo notizie ai miei genitori.

Ricordavo i barattoli di mia madre approdare sulla tavola dopo cena, ma solo quando c’erano ospiti, in una cucina dove ci ritrovavamo tutti, adulti e bambini, nonché un cocker sotto il tavolo.
“Ci vuole il pergolone” è stata la sentenza finale, aggiungendo che non sarebbe stato così facile trovarlo. Un paio di telefonate sono servite a verificare successivamente con mano e macchina fotografica che l’uva da tavola è sempre più scarsa nelle nostre campagne, a causa della sua resa economica imparagonabile a quella della sua più nota sorella che ci rende famosi in tutto il mondo.

Vieni con me su Taste Abruzzo per capire quanto sia importante la scelta di questo specifico tipo di uva, il pergolone, per realizzare la ricetta.

Cucinalkemika

Mi chiamo Annarita e sono una bibliotecaria. Amo il cibo e mi piace documentarlo attraverso la scrittura e la fotografia. Da questo amore è nato il mio blog “Cucinalkemika – Laboratorio di pensieri tramutati in cibo“, un diario di sperimentazioni in cui ogni ricetta scaturisce da un ricordo, da un’emozione o da uno spaccato della mia vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top