skip to Main Content

Flan di pecorino e gelatina di Montepulciano d’Abruzzo

Domenica 8 marzo il Castello di Semivicoli della famiglia Masciarelli
inaugurerà la nuova stagione con un evento imperdibile
“Dire, fare… degustare”
ed io ci sarò
Mi concedo poche cose al di fuori di quelle che voglio condividere con i miei bambini,
ma questa volta, invitata dalle donne del progetto Taste Abruzzo,
(del quale da poco più di un mese faccio parte anche io, ehehehe)
ho catturato al volo l’occasione di trascorrere poche ore
in un luogo assolutamente suggestivo perchè io amo sognare.
cucinalkemika_flan_pecorino
cucinalkemika_flan_pecorino
Per ricordarmi di questo evento ho preparato una ricetta che avevo in mente da molto tempo,
che sarebbe rimasta sepolta ancora per molto, o conoscendomi, per sempre.
E’ sempre così con me, le idee dormono sui quaderni che si alternano,
e solo il bacio di un’occasione folgorante le può risvegliare.
Perciò eccola, una gelatina di vino nero, Montepulciano d’Abruzzo, che preparo da molto tempo, ogni volta aromatizzandola in maniera diversa. Sono solita abbinarla ai formaggi e così ho pensato di preparare un delizioso flan di pecorino semi-stagionato, niente di più appropriato. Ma voi potreste suggerirmi tante altre variazioni del tema…

FLAN DI PECORINO

(3 PORZIONI)
2 uova
2 tuorli
60 g di pecorino semi-stagionato
20 g di burro
10 g di farina
noce moscata
pepe
sale
Amalgamate le uova ai tuorli e aggiungete un pizzico di pepe macinato,
un po’ di sale e un po’ di noce moscata grattugiata.
Sciogliete a bagnomaria il pecorino con il burro. Questa per me è la parte più difficile, sembra sempre che non si fondano, occorre un po’ di tempo perchè all’inizio vi sembrerà che si separino, ma voi aspettate che il composto sia sciolto per bene, come la consistenza di una fonduta.
A questo punto aggiungete al formaggio fuso il composto di uova (togliete dal bagnomaria) e man mano unite la farina.
Versate negli stampini imburrati e lasciate in frigo a rassodare per 1 ora.
Cuocete a 190° ventilato per 15 minuti. Sformate e servite.

GELATINA AL MONTEPULCIANO

300 ml di vino
150 g di zucchero
10 g di pectina 2:1
Mettete tutti gli ingredienti in un pentolino e dal momento del bollore fate bollire 3 minuti.
Invasate in un barattolo sterilizzato e chiudete ermeticamente quando è ancora liquida e bollente.
Lasciate a temperatura ambiente e quando si è raffreddata fate rassodare in frigo per una notte.
Una volta aperta conservatela in frigo e consumatela entro pochi giorni.
Questa ricetta può essere personalizzata aggiungendo della cannella o zeste di limone; se la provate con vino bianco provate ad unire qualche stella di anice stellato.

Cucinalkemika

Mi chiamo Annarita e sono una bibliotecaria. Amo il cibo e mi piace documentarlo attraverso la scrittura e la fotografia. Da questo amore è nato il mio blog “Cucinalkemika – Laboratorio di pensieri tramutati in cibo“, un diario di sperimentazioni in cui ogni ricetta scaturisce da un ricordo, da un’emozione o da uno spaccato della mia vita.

Post Series: Montepulciano d'Abruzzo
This Post Has 3 Comments
  1. Ciao, piacere di conoscerti, sono contenta che si noti la consistenza di questo flan dalle foto perchè è quella che più colpisce anche al palato. A presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top