Crema spalmabile ai pinoli e pane alla marmellata di uva nera

167
La colazione è il momento che quasi prediligo della giornata. Sono i dieci minuti di silenzio da sola ai quali non rinuncerei mai. La mente è vuota, qualche sprazzo di sogno che ancora gira davanti agli occhi, ma già si fa sfocato. Il gatto vuole le sue coccole, mentre apro le finestre ed esco fuori anche in pieno inverno per sentire l’aria e guardare in lontananza il mare. Vorrei durasse un po’ di più, ma c’è un autobus sul quale dovrò saltare tra poco, ci sono i baci da distribuire prima di chiudere la porta di casa e pensare che tutto andrà nel migliore dei modi.
Con le mie giornate record di 13 ore fuori casa non potrei mai e poi mai iniziare con qualcosa da scartare, con il “rumore” di una bustina di plastica che avvolge un cornetto o un qualsiasi altro dolce.
Ho voglia di sentire il coltello affondare nel pane ruvido,  voglio aspettare il suono del tostapane e indugiare nel barattolo di crema spalmabile ai pinoli con un cucchiaio d’argento.
Voglio decidere cosa regalarmi a colazione senza sostare davanti agli scaffali del supermercato.
Vi lascio due delle mie ricette preferite, chissà che anche a voi, come me,  piaccia desiderare la colazione già dalla sera prima!

Pane alla marmellata di uva nera

200 ml di acqua tiepida
50 gr d olio d’oliva
10 gr di malto d’orzo o zucchero
3 cucchiai di semi di lino
100 gr di marmellata di uva nera
(se volete la versione più bianca basterà usare una marmellata di ciliegie o fragole)
200 gr di farina di segale integrale (o farina integrale)
300 gr di farina Manitoba
1 bustina di lievito di birra secco
Amalgamare l’acqua, l’olio, la marmellata, lo zucchero o il malto ed i semi di lino. Unire il composto alle farine setacciate insieme con il lievito e impastare.
Stendere l’impasto e arrotolarlo su se stesso come un rollè.
Porlo con l’apertura in basso in una teglia da plumcake (ricoperta di carta forno bagnata e strizzata) e lasciare lievitare due ore in un posto tiepido.
Scaldare il forno a 200° ventilato.
Infornare e cuocere 25 minuti.

Crema spalmabile ai pinoli

80 gr di pinoli
50 gr di zucchero semolato
70 ml di latte intero
50 gr di burro
100 gr di buon cioccolato bianco
i semi di 3 cm di bacca di vaniglia
Tritare nel mixer lo zucchero ed i pinoli leggermente tostati fino a farli diventare una polvere molto sottile. Versare questa polvere in un pentolino con il latte, il burro, la vaniglia e il cioccolato spezzettato. Cuocere a fiamma molto bassa finchè si saranno amalgamati tutti gli ingredienti. NON DEVE BOLLIRE! Versare il composto liquido in un barattolo da 500 g e lasciare rapprendere in frigo.
Si conserva 30 giorni (anche più) in frigorifero. Il sapore dei pinoli si esalterà dopo cinque giorni di riposo.

Join the Conversation

  1. Le tue ricette e i tuoi pensieri mi fanno sempre sognare… Sei bravissima! Ho conosciuto il tuo blog attraverso quello di Roberta, e ti faccio i miei più grandi complimenti. Per i tuoi successi nell'anno passato, e per tutto. Auguri per questo nuovo anno. Di cuore.

  2. Già dovrei imparare anch'io a svegliarmi presto e a fare colazione con calma magari provando una di queste bellissime ricette.

  3. ma questo pane è meraviglioso!davvero da provare! un bacio ele

  4. Oh mamma! Sta cremina mi piace da matti, mi ispira un sacco… ok, è deciso , la provo!!!! Sono anche io una di quelle che “toccatemi tutto ma non la colazione” 😀 Un abbraccio a te e a quel bel maschietto che fra poco arriverà!!

  5. Che bel post… delicato e speciale proprio come te… Che bel pane goloso e che crema… questo si che trasformerebbe una colazione qualunque in una colazione speciale! Un abbraccio e ti auguro un sereno 2012.
    Ely

  6. me ne ero persa di meraviglie ps toghi i codici .. vai su
    http://loveforfoodandphotography.blogspot.com/2012/02/eliminiamo-i-captcha-dai-nostri-blog.html ps se ti capita di vederli da altri spargi la voce

  7. Simona grazie di cuore per il tuo commento e per l'avviso, provvedo subito, non me ne ero accorta, o meglio, credevo di essere immune!

  8. Quanto m'ispira questa cream ai pinoli… la proverò!
    Grazie e buona giornata
    Mug

  9. spettacolo!!
    anche per me la colazione é il pasto irrinunciabile del giorno e il massimo é la colazione-brunch della domenica!!
    purtroppo non son brava e fantasiosa come te e il top delle nostre colazioni son i pan-cake o la torta margherita… ma per fortuna anche solo una fetta di pane fatto in casa con burro e marmellata gustati col giusto spirito son per me un bel buon giorno!!! ;o)

    complimenti x le tue bellissime ricette, tornerò a prender ispirazione!!

  10. Camiria says:

    Veganizzero' quella cremina di pinoli che trovo stupenda e sul plum cake nulla da dire… Divino!!!
    E' un po' che te lo volevo dire 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Cucinalkemika by Annarita Delli Compagni © Copyright 2008-2020. All rights reserved.
Close