Biscotti di frutta secca di Isidora Popovic

109

Mi godo gli ultimi giorni “in rosa” qui, su questo spazio che amo come un giardino segreto. Questo colore di fondo del blog che tanto fa parlare, [e mi rendo conto che va contro ogni regola della leggibilità sul web], è la mia impronta. Il rosa è il colore alchemico per eccellenza, celebra quella unione perfetta tra il bianco e il rosso, il maschio e la femmina, sottolinea il matrimonio tra le mie parole e il cibo che ne viene fuori. Il rosa sono io, Cucinalkemika.
Ma come in una casa reale è bello rinfrescare le pareti, creare inoltre nuovo spazio per gestire tutto quello che nel frattempo è cresciuto: l’esigenza di condivisione. 
E adesso che faccio? Vi lascio così? Manca solo una settimana e poi… la porta sarà di nuovo aperta a tutti. 
Intanto mi preparo, un bel vestito, buona musica e tanti golosi biscotti alla frutta secca che ho provato a servire con un po’ di gelato, proprio come quando gli ospiti arrivano e si intrattengono con un delizioso piccolo assaggio di quello che la padrona di casa ha preparato da offrire/raccontare/condividere. 

BISCOTTI DI FRUTTA SECCA di ISIDORA POPOVIC

  • 200 g di farina 00
  • 1 cucchiaino + 1/2 di lievito in polvere
  • 100 g di zucchero di canna non raffinato
  • 30 g di pistacchi sgusciati
  • 30 g di nocciole
  • 30 g di uva sultanina
  • 40 g di albicocche secche tagliate in 4
  • 40 g di fichi secchi tagliati in 4
  • la scorza grattugiata di un limone biologico
  • 2 uova leggermente sbattute

Scaldare il forno a 160° statico. Versare in una ciotola la farina setacciata con il lievito, aggiungere lo zucchero, i pistacchi, le nocciole, l’uvetta, le albicocche , i fichi secchi e la scorza di limone. Aggiungere le uova e amalgamare bene l’impasto. Modellare la pasta direttamente su una placca rivestita di carta forno aiutandosi con le mani infarinate e creare la forma di un cilindro. Schiacciare leggermente in modo che abbia il diametro di 8 cm. Infornare per circa 30 minuti, controllare la cottura, se premendo un dito sulla superficie della pasta la consistenza risulta soffice ed elastica togliere dal forno. (se sembra ancora molto dura proseguire con la cottura per qualche minuto). Tagliare la pasta a fette spesse 5 mm con un coltello seghettato da pane, disporre di nuovo i biscotti sulla placca e rimetterli in forno caldo altri 10 minuti, girandoli una volta a metà cottura. Quando saranno leggermente dorati sfornarli e lasciarli raffreddare. Si conservano due settimane se conservati in un vaso a chiusura ermetica.

Questa ricetta è tratta dal libro: Al forno. Ricette biologiche per dolci e torte salate di Isidora Popovic, Logos editore.

Join the Conversation

  1. Oh mia cara… “cambiare” in genere mi fa sempre un po' effetto!
    Io sono un'abitudinaria…. ma sicuramente sarà un'arredamento degno di te del tuo lavoro e delle tue ricerche!
    A prestissimo allora… sono ansiosa di vederti “vestita di nuovo”…. nel frattempo mi mangio i tuoi biscotti con gli occhi!
    bacionissimi S.

  2. Aspetto con ansia e curiosità. Abbracci.

  3. Io qui sono appena arrivata ma l'idea di scartare un piccolo regalo con un nastro “giallo zafferano”beh…mi farà attendere con impazienza ^___*
    Io in cucina prediligo il salato ma questi biscotti…quasi quasi ci provo…un sorriso.
    Niki

  4. Buonissimi! E non vedo l'ora di scartare il regalo… 😉

  5. io cambio spesso, un po' come nella mia casa le cose sono sempre in movimento e credo che faccia bene all'umore!
    buona giornata!

  6. arrivo che è già tutto nuovo nuovo nel tuo blogghino! E mi piace e tanto anche!!!
    Un sacco di “luce”, di spazi, si respira insomma!
    Complimentissimi a te per il coraggioso cambiamento!
    🙂

    Questi biscotti sono la fine del mondoooooooooooo

    Un bacione!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Cucinalkemika
Laboratorio di pensieri tramutati in cibo
by Annarita Delli Compagni
© Copyright 2020. All rights reserved.
Close